15º febbraio 2021

Concatenamento opzionale '?.'

Aggiunta di recente
Questa funzionalità è stata aggiunta di recente al linguaggio. Vecchi browsers potrebbero richiedere polyfills.

Il concatenamento opzionale (optional chaining), ?., è un modo sicuro di accedere alle proprietà annidate di un oggetto, anche nel caso in cui una proprietà intermedia non dovesse esistere.

Il problema della “proprietà inesistente”

Se avete appena cominciato a leggere questo tutorial e a imparare JavaScript, forse questo problema non lo avete ancora affrontato, ma è piuttosto comune.

Ad esempio, ipotizziamo di avere un oggetto user, in cui sono memorizzate le informazioni relative ai nostri utenti.

La maggior parte dei nostri utenti possiedono l’indirizzo nella proprietà user.address, la via in user.address.street, ma qualcuno potrebbe non averle fornite.

In questo caso, quando proviamo ad accedere a user.address.street, e l’utente non possiede un indirizzo, avremo un errore:

let user = {}; // un utente senza la proprietà "address"


alert(user.address.street); // Errore!

Questo è il risultato che ci si aspetta. JavaScript funziona in questo modo. Se user.address è undefined, un tentativo di accesso a user.address.street fallirà con un errore.

Nella maggior parte dei casi, preferiremmo avere undefined piuttosto di un errore (in questo caso con il significato “nessuna via”).

… Un altro esempio. Il metodo document.querySelector('.elem') ritorna un oggetto che corrisponde ad un elemento della pagina web, che ritorna null quando l’elemento non esiste.

// document.querySelector('.elem') è null se non esiste l'elemento
let html = document.querySelector('.elem').innerHTML; // errore se è null

Di nuovo, se un elemento non esiste, otterremo un errore nel tentativo di accedere a .innerHTML di null. In alcuni casi, in cui l’assenza di un elemento è normale, vorremo evitare l’errore e accettare come risultato html = null.

Come possiamo farlo?

La soluzione più ovvia sarebbe di controllare il valore utilizzando if o l’operatore condizionale ? prima di accedere alle proprietà, come nell’esempio:

let user = {};

alert(user.address ? user.address.street : undefined);

Funziona, nessun errore… Ma è poco elegante. Come potete vedere , "user.address" appare due volte nel codice. Per proprietà molto più annidate, potrebbe diventare un problema, in quanto saranno necessarie molte più ripetizioni.

Ad esempio, proviamo a recuperare il valore di user.address.street.name.

Dobbiamo verificare sia user.address che user.address.street:

let user = {}; // l'utente non ha address

alert(user.address ? user.address.street ? user.address.street.name : null : null);

Questo è semplicemente terribile, un codice del genere potrebbe essere difficile da comprendere.

Ci sarebbe un modo migliore per riscriverlo, utilizzando l’operatore &&:

let user = {}; // l'utente non ha address

alert( user.address && user.address.street && user.address.street.name ); // undefined (nessun errore)

Concatenare con && l’intero percorso verso la proprietà ci assicura che tutti i componenti esistano (in caso contrario, la valutazione si interrompe), ma non è comunque l’ideale.

Come potete vedere, i nome delle proprietà sono ancora duplicate nel codice. Ad esempio, nel codice sopra, user.address è ripetuto tre volte.

Questo è il motivo per cui la concatenazione opzionale ?. è stata aggiunta al linguaggio. Per risolvere questo problema una volta per tutte!

Concatenazione opzionale

La concatenazione opzionale ?. interrompe la valutazione se il valore prima di ?. è undefined o null, e ritorna undefined.

D’ora in poi, in questo articolo, per brevità diremo che qualcosa “esiste” se non è né nullundefined.

In altre parole, value?.prop:

  • funziona come value.prop, se value esiste,
  • altrimenti (quando value è undefined/null) ritorna undefined.

Vediamo un modo sicuro per accedere a user.address.street utilizzando ?.:

let user = {}; // user non possiede l'address

alert( user?.address?.street ); // undefined (nessun errore)

Il codice è corto e pulito, non c’è alcuna duplicazione.

Leggere l’indirizzo con user?.address funzionerebbe anche se l’oggetto user non esistesse:

let user = null;

alert( user?.address ); // undefined
alert( user?.address.street ); // undefined

Da notare: la sintassi ?. rende opzionale il valore che la precede, nulla di più.

Ad esempio in user?.address.street.name il costrutto ?. permette alla proprietà user di essere null/undefined in sicurezza (e ritornare undefined in questo caso), ma questo vale solamente per user. Si accederà alle altre proprietà normalmente. Se vogliamo che anche altre proprietà siano opzionali, dobbiamo rimpiazzare . con ?..

Non abusate della concatenazione opzionale

Dovremmo utilizzare ?. solamente quando va bene che una proprietà possa non esistere.

Ad esempio, considerando la logica del nostro codice, l’oggetto user deve necessariamente esistere, mentre address è opzionale, quindi dovremmo scrivere user.address?.street, non user?.address?.street.

Quindi, se user dovesse essere undefined per errore, otterremo un errore e potremmo sistemarlo. Altrimenti, gli errori di programmazione potrebbero essere silenziati in modo non appropriato, rendendo il debug molto difficile.

La variabile che precede ?. deve essere dichiarata

Se non esiste alcuna variabile user, allora user?.anything provocherà un errore:

// ReferenceError: user is not defined
user?.address;

La variabile deve essere dichiarata (ad esempio come let/const/var user o come parametro di funzione). La concatenazione opzionale funziona solamente con le variabili dichiarate.

Corto circuito

Come detto in precedenza, il costrutto ?. interrompe immediatamente (manda in “corto circuito”) la valutazione se la proprietà a destra non esiste.

Quindi, nel caso ci siano ulteriori chiamate a funzione o side-effects, questi non verranno eseguiti.

Ad esempio:

let user = null;
let x = 0;

user?.sayHi(x++); // non esiste "sayHi", quindi l'esecuzione non raggiungerà x++

alert(x); // 0, valore non incrementato

Altre varianti: ?.(), ?.[]

La concatenazione opzionale ?. non è un operatore, ma uno speciale costrutto sintattico, che funziona anche con le funzioni e le parentesi quadre.

Ad esempio, ?.() viene utilizzato per invocare una funzione che potrebbe non esistere.

Nel codice sotto, alcuni dei nostri utenti possiedono il metodo admin, mentre altri no:

let userAdmin = {
  admin() {
    alert("I am admin");
  }
};

let userGuest = {};

userAdmin.admin?.(); // I am admin

userGuest.admin?.(); // niente (il metodo non esiste)

Qui, in entrambe le righe, come prima cosa abbiamo utilizzato il punto (user1.admin) per ottenere la proprietà admin, poiché l’oggetto user deve necessariamente esistere, quindi l’accesso è sicuro.

Successivamente ?.() controlla la parte sinistra: se la funzione admin esiste, allora viene eseguita (ciò che accade con user1). Altrimenti (con user2) la valutazione si interrompe senza errori.

La sintassi ?. funziona anche con le parentesi [] (invece del punto .). Come nei casi precedenti, possiamo accedere con sicurezza alla proprietà di un oggetto che potrebbe non esistere.

let key = "firstName";

let user1 = {
  firstName: "John"
};

let user2 = null;

alert( user1?.[key] ); // John
alert( user2?.[key] ); // undefined

Possiamo anche utilizzare ?. con delete:

delete user?.name; // cancella user.name se l'utente esiste
Possiamo utilizzare ?. per l’accesso e la rimozione sicura, ma non per la scrittura

La concatenazione opzionale ?. non ha alcun significato alla sinistra di un’assegnazione.

Ad esempio:

let user = null;

user?.name = "John"; // Errore, non funziona
// poiché valuta undefined = "John"

Non è cosi intelligente.

Riepilogo

La concatenazione opzionale ?. ha tre forme:

  1. obj?.prop – ritorna obj.prop se obj esiste, altrimenti ritorna undefined.
  2. obj?.[prop] – ritorna obj[prop] se obj esiste, altrimenti ritorna undefined.
  3. obj.method?.() – invoca obj.method() se obj.method esiste, altrimenti ritorna undefined.

Come possiamo vedere, le tre forme sono semplici da utilizzare. Il costrutto ?. verifica che la parte sinistra non sia null/undefined; se non lo è, permette alla valutazione di proseguire, altrimenti la interrompe immediatamente.

La concatenazione di ?. permette di accedere in sicurezza a proprietà annidate.

In ogni caso, dovremmo applicare ?. con prudenza, solamente nei casi in cui è accettabile che la parte sinistra possa non esistere. In questo modo evitiamo di nascondere errori di programmazione, nel caso ce ne siano.

Mappa del tutorial

Commenti

leggi questo prima di lasciare un commento…
  • Per qualsiasi suggerimento - per favore, apri una issue su GitHub o una pull request, piuttosto di lasciare un commento.
  • Se non riesci a comprendere quanto scitto nell'articolo – ti preghiamo di fornire una spiegazione chiara.
  • Per inserire delle righe di codice utilizza il tag <code>, per molte righe – includile nel tag <pre>, per più di 10 righe – utilizza una sandbox (plnkr, jsbin, codepen…)